14 C
Asti
mercoledì, 22 Maggio 2024

successo per la serata sulla storia della Valtriversa

SALA VIRANO PIENA DI PUBBLICO PER IL DOCUMENTARIO SUGLI ANNI DELLA GUERRA

Successo pieno per la serata dedicata alla proiezione del documentario “La guerra in Valtriversa”. Lunedì 24 novembre, eravamo più di cento nella sala Virano. Tra il pubblico diversi giovani: una presenza che mi ha fatto molto piacere.  Ringrazio comunque tutti per la partecipazione e l’attenzione. Un grazie particolare a chi ha lanciato l’idea della serata: Paolo Crea ed alcuni amici legati al sito www.piedifumanti.it (un consiglio: andate a visitarlo. Merita). A rendere l’incontro ancora più ricco di contenuti hanno contribuito Mario Renosio e Nicoletta Fasano, per conto dell’Istituto per la storia della resistenza della provincia di Asti. Renosio ha fornito dati sui caduti astigiani. La Fasano ha spiegato che il campo di aviazione tedesco a Baldichieri (descritto nel documentario) doveva diventare un campo di concentramento per ebrei italiani da mandare in Germania. Sempre la Fasano si è soffermata sul dramma dei prigionieri italiani nella prima guerra mondiale: siamo stati l’unica nazione nel conflitto che non ha mandato aiuti alimentari ai suoi soldati per volontà degli alti comandi, contribuendo ad elevarne la mortalità. Questa vergogna, a scuola, non ci è stato mai raccontata. Oltre alla proiezione, i presenti avevano a disposizione anche la mostra fotografica, curata sempre dalla Fasano, sulla prima guerra mondiale. Cinquanta pannelli con foto e didascalie che hanno permesso una carrellata sugli aspetti spesso taciuti del conflitto: le enormi sofferenze di quanti sono stati mandati a morire.

Da parte mia, ho ribadito il mio pensiero su come fare cultura a livello locale. Rivolgersi a tutti con un linguaggio semplice. Ricercare e studiare perché documentarsi è indispensabile. Parlare di argomenti legati al territorio e alla sua storia, anche di situazioni segnate da ricordi amari perché è sempre sbagliato dimenticare. Con Mario Benotto, lavorerò ad una seconda puntata del documentario. L’idea è quella di ripartire dagli ultimi momenti del conflitto per descrivere il “ritorno”: fatti e sentimenti di una Villafranca e di una Valtriversa che tentavano di riprendere una vita normale. Tutti coloro che avessero ricordi, idee, suggerimenti, materiali mi contattino. Sarebbe un grande aiuto.

una panoramica della sala Virano piena di pubblico. Vicino alla schermo, in piedi, a sinistra Paolo Volpe, a destra Mario Benotto
una panoramica della sala Virano piena di pubblico. Vicino alla schermo, in piedi, a sinistra Paolo Volpe, a destra Mario Benotto (foto di Franco Colonna)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ULTIMI ARTICOLI