19.7 C
Asti
lunedì, 15 Aprile 2024

quello che i giornali astigiani non scrivono

RIFIUTI: QUANDO E’ NATA LA RACCOLTA DIFFERENZIATA?

 

Quando è nata la raccolta differenziata dei rifiuti a Villafranca? A leggere il bisettimanale “La Nuova Provincia” del 15 gennaio 2008: con l’attuale amministrazione comunale ed i suoi cari. In realtà, le cose sono andate un po’ diversamente. Ne è passato di tempo. Era il 1991 quando Domenico Novara e Paolo Volpe affrontavano il problema, organizzando il primo servizio, in collaborazione attiva con altri sette Comuni anche se non esisteva la Comunità Valtriversa. Erano anni in cui nessuno si occupava dell’argomento. Non c’erano significative esperienze nell’astigiano. Non c’erano aiuti da altri enti, dallo Stato o dalla Regione. Bisognava crederci facendo tutto in proprio: dall’andare nelle scuole a spiegare la differenziata ai ragazzi, all’informazione con la preparazione di un apposito opuscolo, alla formazione del personale comunale, al monitoraggio del territorio per risolvere le difficoltà. Nella seconda parte degli anni ’90, Volpe e Renato Martini attuarono il primo esempio di raccolta domiciliare portando i cassonetti nei cortili dei condomini. E’ di quegli anni anche il primo esempio di tariffa, pensato e attuato per legare la bolletta da pagare alla produzione dei rifiuti e premiare chi faceva la differenziata. Tante le difficoltà da superare, con l’allora minoranza, oggi maggioranza, che affiggeva manifesti contro gli investimenti in nuovi contenitori per il potenziamento del servizio. Quel lavoro, partendo da zero, portò a risultati significativi per il periodo, con la differenziata che nel ’94 raggiungeva il 23 per cento. L’attuale governo comunale si è trovato tanti contenitori già comprati, sperimentazioni già messe in atto, informazione già fatta e una popolazione che vedeva con favore la differenziata. Anche grazie a tutto questo ha potuto ottenere gli importanti risultati di oggi in termini di rifiuti mandati al riciclaggio. Ora vuole rinforzare il servizio usando su larga scala idee che erano già state pensate e provate già negli anni ’90 (contenitori nei cortili, porta a porta). Per adesso abbiamo solo sentito generiche idee e nessun progetto concreto. Comunque, ben venga in quanto la raccolta differenziata è importantissima per tenere l’ambiente pulito, ma non dimentichiamo che il riciclaggio dei rifiuti non è nato con questa maggioranza comunale. E’ nato molti anni prima con il lavoro di chi allora governava.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ULTIMI ARTICOLI