18.6 C
Asti
sabato, 25 Maggio 2024

le proposte della cittadinanza attiva

L’ATTENZIONE AL SOCIALE

Cliccando qui sotto, potrete leggere una interessante lettera inviata ai candidati sindaci da Antonio Spanò, a nome di un gruppo di cittadini e di associazioni impegnate nel sociale, con varie proposte per la futura amministrazione comunale. Ritengo senz’altro la lettera un contributo nuovo e positivo.  Diverse delle idee che vi sono contenute fanno parte del programma della lista “Villafranca Domani”. Sono proposte concrete e realizzabili anche da un Comune come Villafranca. Idee che personalmente sostengo da tempo,  come dimostrano gli articoli che ho pubblicato su questo sito . Anche nell’attuale consiglio comunale, come gruppo di opposizione, abbiamo sempre messo il sociale tra i nostri obiettivi più importanti: un’attenzione ben diversa da quella di chi scopre questi argomenti solo in campagna elettorale.

Nei prossimi anni dovrà essere messo più impegno a favore delle famiglie, dei giovani e degli anziani. Una manutenzione straordinaria degli attuali impianti sportivi per avere struttura  efficente e agevolare il lavoro della Polisportiva, con l’obiettivo di una nuova palestra, ci trova d’accordo. Non è ammissibile tollerare spogliatoi coperti da teloni. Il paese ha bisogno di una scuola sicura e ricca di contenuti creati in collaborazione con gli insegnanti. Il volontariato può fare molto nel miglioramento delle attività sociali: un volontariato che non deve rimanere da solo ma deve essere sostenuto da un Comune che fa da regista del territorio. Il “tavolo del sociale”, inteso come associazioni ed enti che affrontano insieme con il Comune i casi di bisogno, non solo con un aiuto economico ma anche con la creazione di opportunità di riscatto, è una nostra idea ancora dello scorso anno.  La casa di riposo ha una funzione delicata e importante che è necessario rafforzare. Come? Con il consorziamento delle piccole case di riposo esistenti nella zona: uniti si è più forti. Con l’ampliamento della nostra struttura, in modo da creare più posti a disposizione e mini alloggi per gli anziani che vogliono ancora mantenere una propria indipendenza ma godere dei servizi comuni e della sicurezza garantiti dal Santanera. Una casa di riposo  che deve rimanere pubblica e non consegnato ai privati. Ci trova d’accordo un servizio di trasporto dalle frazioni verso il centro. Serve più attenzione verso la gestione del Co.ge.sa: un ente che costa alle casse comunali circa 40 mila euro all’anno. Soldi di tutti che devono produrre più servizi per Villafranca. La regolamentazione del parcheggio sulla piazza della chiesa è una richiesta che abbiamo fatto più volte come gruppo di opposizione nel consiglio comunale uscente.  Sul fotovoltaico, e quindi sull’energia pulita, crediamo sia necessario un investimento in più direzioni: consulenza al cittadino che voglia installare impianti di questo genere a casa propria, incentivi economici per i fabbricatii che risparmiano energia, utilizzo di tecnologie per il risparmio energetico negli edifici comunali e nella rete di illuminazione pubblica,  un obiettivo di largo respiro come un impianto fotovoltaico comunale per dare vantaggi a tutta la popolazione.  Riteniamo necessario agire per il sostegno delle famiglie: più posti asilo e nido a prezzi contenuti, gruppi di acquisto per consentire a chi fa la spesa di comprare prodotti locali a prezzi più bassi, spazi per orti agli anziani, spazi per l’edilizia cooperativa.

lettera-aperta-ai-candidati-sindaci

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ULTIMI ARTICOLI