19.7 C
Asti
lunedì, 15 Aprile 2024

la maggioranza si approva un bilancio 2008 per fare “campagna elettorale”

BILANCIO NUOVO, SOLITE INSUFFICIENZE 

La maggioranza si è approvata il bilancio preventivo per il 2008. Prelievo fiscale confermato ai livelli 2007: addizionale irpef allo 0,8% e ici al 6,5 per mille. Attenzione: la gran parte delle famiglie non pagherà più l’ici sulla prima casa. Questo non è un regalo del Comune. E’ uno vantaggio contenuto nella legge finanziaria voluta dal governo Prodi.

Le iniziative in programma cominciano a sentire la vicinanza alle elezioni: si cercano lavori che “si vedono” (ad esempio, l’asfaltatura del piazzale del cimitero o la rotatoria in piazza Santanera), piuttosto di impegnarsi sulle opere che servirebbero veramente (una rotatoria in via Don Givogre, per rendere più sicuro un tratto di strada pericoloso). Destinati soldi su voci di spesa generiche. Nessun risparmio sui costi della politica: solo di indennità e gettoni di presenza si spenderanno 29 mila euro (in massima parte destinati a sindaco e assessori). A questo bisogna poi aggiungere i cellulari in dotazione alla giunta, le assicurazioni e il probabile uso degli autoveicoli comunali, come segnalato da diversi cittadini. Saranno tutte “esigenze di servizio”, ma in altri tempi gli amministratori utilizzavano il proprio telefonino e la propria auto, oltre a prendere compensi ben più bassi degli attuali. Nessuna chiarezza su cosa si intende fare con il fantasma della variante generale al piano regolatore. Nessun impegno sul futuro della casa di riposo Santanera: l’attuale amministrazione vuole che sia consegnata ai privati.

Ulteriore rinvio della nuova raccolta dei rifiuti, dove non mancano incertezze su come sarà strutturata. Nessuna risposta alla nostra domanda sul perché la disponibilità della precedente amministrazione comunale di Asti di fare la nuova discarica per la provincia a Valterza sia stata lasciata cadere, con il rischio di ritornare presto in emergenza smaltimento. Direte voi: la cosa non riguarda Villafranca. Ci riguarda, invece. Se andiamo in emergenza, l’esperienza insegna che ci sarà il grosso rischio di pagare tutti di più. Inoltre, non abbiamo il sindaco presidente del Cbra, uno dei due organismi astigiani che si dovrebbe occupare del problema?

Nessun impegno per il rilancio della comunità collinare Valtriversa. Ma il sindaco non è il vice presidente di quell’ente? E poi? Parlavano tanto di riorganizzare il personale comunale: la risorsa più grande di ogni ente pubblico. Ben poco si è visto ma sono riusciti a rendere noti gli obiettivi che i dipendenti dovevano raggiungere nel 2007 solo nello scorso ottobre. Una bella efficienza, non c’è che dire. Nelle situazioni appena normali, gli obiettivi si definiscono ad inizio anno, non alla fine.

 

Clicca qui sotto leggere l’intero nostro intervento durante il consiglio comunale del 20 dicembre 2007.

bilancio-2008-intervento-intervento-in-consiglio-comunale.pdf

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ULTIMI ARTICOLI