23 C
Asti
venerdì, 12 Aprile 2024

il sindaco risponde all’interrogazione sulla “casa della salute”

SERVONO IMPEGNI

L’interrogazione presentata da “Villafranca Domani all’amministrazione comunale sul futuro della “casa della salute” ha avuto risposta. Il sindaco ci dice che avremo uno “spazio mammografie” simile a quello di Nizza e dell’ospedale di Asti. Bene. Le nostre sollecitazioni hanno prodotto un risultato. Dopo l’impegno per la sede della Croce Rossa, frutto di una nostra richiesta anche se Cavalla tenta di far credere che è merito suo, è la prima volta che sentiamo parlare in concreto di quali servizi sanitari andranno nella struttura villafranchese.  Vogliamo sapere tempi e modi anche  per il resto, viste le idee negative di esponenti del governo della destra. Avevamo anche chiesto alla Valtriversa di farsi parte attiva nei confronti dell’Asl per avere garanzie su cosa gli abitanti dei nostri paesi troveranno nella casa della salute.  Come ricorderete, la maggioranza ha preferito restare a guardare.

Dal quotidiano “La Stampa”, apprendiamo che “la perizia geologica dell’ottobre 2007 aveva già evidenziato l’esistenza di una falda superficiale”. Prima volta che viene ammesso questo problema, sul quale anche il Comune non aveva mai detto nulla. Non sono un tecnico, ma credo che costruire nell’acqua non sia mai una buona scelta se si vuole garantire negli anni la qualità dell’edificio. Noi avevamo chiesto di valutare i fabbricati vicino alla casa di riposo Santanera, ma non ci hanno nemmeno voluto ascoltare.

Sono anche molto scettico sui tempi di ultimazione dei lavori. Di questo passo, finire tutto per fine anno mi sembra improponibile. Spero di sbagliarmi. Vedremo.

Leggi l’articolo di Elisabetta Fagnola:  La Stampa del 16 giugno 2010

Clicca qui per la risposta del sindaco

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ULTIMI ARTICOLI