12.5 C
Asti
venerdì, 12 Aprile 2024

Angelo Benotto spiega come migliorare la gestione del cimitero

TRISTEZZA E TRASCURATEZZA

Angelo Benotto, consigliere comunale in opposizione dal 1999 al 2009, ha sempre sollecitato l’amministrazione del municipio a porre una maggiore attenzione alla manutenzione del cimitero. Sollecitazioni che sono rimaste nella sostanza inascoltate e sulle quali ci sono state anche evidenti ironie. Cercando con i nostri modesti mezzi di migliorare la capacità di informazione di questo sito, abbiamo ritenuto di dargli uno spazio libero in video per consentirgli di ribadire le sue osservazioni. Angelo, come potrete vedere dal filmato, espone idee semplici e di buon senso: concetti sui quali siamo stati in passato e siamo ancora oggi, come gruppo “Villafranca Domani”, d’accordo. Il rispetto per i defunti e per tutte le persone che vanno ad onorare la loro memoria meritano di essere tenuti nella massima considerazione. Precisamo che il video è stato girato due mesi fa. In prossimità della ricorrenza dei defunti, il cimitero è stato oggetto del solito intervento con un po’ di manutenzione ordinaria: quanto consentito dalle risorse a disposizione della struttura comunale. Deve essere chiaro che noi non critichiamo i dipendenti comunali che lavorano e fanno quello che gli si dice di fare. Critichiamo i politici che hanno il compito di decidere.

L’intervista è stata curata dal sottoscritto e da Daniele Barcaro. Le riprese sono di Remus Luiuz. Il montaggio è di Mario Benotto.

2 Commenti

  1. caro benotto lei come si permette di mancare di rispetto ai defunti solo per fare vedere che il cimitero a bisogno di restauro si vergogni

  2. Egregio signor brenno, ho visto il video fatto al sig. Benotto al cimitero di Villafranca e sinceramente non ho capito di cosa si dovrebbe vergognare, mi pare di cogliere che anche Lei conviene che il cimitero abbia bisogno di restauri. Anzi le dirò, a mio parere non ha rappresentato neanche tutte le necessità che di seguito cercherò di elencare:

    1) credo che la vera mancanza di rispetto per i defunti si possa palesare al momento della sepoltura facendo prima scavare e poi coprire la cassa da una pala meccanica quando con due persone munite di badile la copertura della cassa puo avvenire in dieci minuti, mi creda…. e scioccante per parenti e amici assistere alla copertura della cassa fatta da un mezzo meccanico!
    2) all’entrata principale appena girati a sinistra c’e il marciapiede sceso di una decina di centimetri rispetto alla corpo di fabbrica e questo permette infiltrazioni sotto i loculi.
    3) Siamo l’unico comune che non ha chisura e apertura cimiteriale per il semplice fatto che contrariamente a tutti i comuni vicinori non siamo stati in grado di mettere una chiusura automatica.
    Potrei continuare ma penso sia inutile infierire gli occhi li hanno anche gli amministratori, e credo sia una questione di finanza e di priorità.
    Cordiali saluti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ULTIMI ARTICOLI