15.2 C
Asti
lunedì, 15 Aprile 2024

24 novembre 2008: appuntamento con la storia locale

“LA GUERRA IN VALTRIVERSA” 

Lunedì 24 novembre 2008, appuntamento con la storia locale. Alle ore 21, nella sala Virano, vicino al municipio di Villafranca, facciamo la proiezione pubblica del documentario “La guerra in Valtriversa”. Il video recupera memorie dei protagonisti e dei testimoni di fatti riguardanti la Resistenza nei paesi della Valtriversa durante l’ultima guerra. Memorie che rischiavano di essere perse perché non sono mai state scritte. In circa un’ora, passano sullo schermo una trentina di episodi diversi: dal  ricordo di alcuni partigiani uccisi; ai diversi bombardamenti del Ponte Grosso, sulla ex statale 10; alle difficoltà dei soldati sbandati che tornavano a casa dopo l’armistizio dell’8 settembre; a come la gente comune viveva quei momenti drammatici. Particolare attenzione è stata dedicata alle impiccagioni dei partigiani Faustino Novara a Baldichieri e Luigi Capriolo a Villafranca: fatti unici in tutto il territorio provinciale. Un accenno a come oggi sia facile dimenticare: la lapide a Baldichieri che ricorda il sacrificio di Novara è tornata al suo posto solo dopo parecchi mesi e dopo pressioni della Prefettura e dei parenti. Momenti particolari sono il ricordo dei civili rimasti vittime inermi, durante azioni militari o ruberie fatte dai repubblichini, a Villafranca, Monale, Maretto e Dusino San Michele. Riprese e regia sono di Mario Benotto, le cui capacità sono da vero professionista. Personalmente, sempre  con Mario, ho curato la ricerca storica, le interviste per il recupero delle testimonianze e parte della sceneggiatura. Anche altri amici hanno lavorato al documentario: Giorgio Brosio, Sergio Magnetti, Giuseppe Bolla, Angelo Benotto, Renzo Arato, Marco Ferrero, Mariella Casalegno. Giacomo Maffé, Angelo Gamba e Elvio Cinat. Il film è stato totalmente autoprodotto, senza alcun sostegno economico di enti pubblici. Ci è “costato” circa 400 ore di lavoro.

Dopo la proiezione, ci sarà un breve intervento dell‘Istituto per la Storia della Resistenza di Asti. L’Istituto presenterà il censimento dei caduti astigiani e la mostra fotografica sulla prima guerra mondiale, attualmente in visione ad Asti, nei locali dell’Archivio di Stato. Una copia dei pannelli che compongono la mostra sarà comunque a nostra disposizione per alcuni giorni e il 24 dovremmo riuscire a metterli in visione. Durante la serata, spazio alle domande dal pubblico.

invito_mostra_blog.jpg

 

invito_libro_blog.jpg

Articolo precedenteil Comune ha un nuovo statuto
Articolo successivoconoscere la nostra storia

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ULTIMI ARTICOLI